Blog post

Ovvero come trasformare una triste verdura bollita in un piatto da festa, come riciclare un avanzo in una gioia per gli occhi, come rinvigorire deboli appetiti e far tornare il sorriso anche al commensale più distratto. Una base per legare, una verdura per connotare, un formaggio per insaporire – e una fantasia senza limiti per una serie pressoché infinita di variazioni sul tema.

Sformatini di Zucchine

Ingredienti per 4 persone

250 g di zucchine
1 scalogno
2 uova
2 cucchiai di formaggio grattugiato
50 g di burro
olio extravergine di oliva
sale
pepe

Per la besciamella
30 g di burro
20 g di farina
2 dl di latte
sale
noce moscata o pepe

Lessate le zucchine. Scolatele, schiacciatele con la forchetta. In un tegame scaldate un cucchiaio d’olio ed insaporitevi lo scalogno tritato. Unitevi il purè di zucchine, salate e pepate. Lasciate sul fuoco per far evaporare ogni traccia di umidità.

Preparate la besciamella: in un pentolino lasciate fondere il burro a fuoco moderato; unite la farina mescolando con la frusta, quindi versate il latte freddo tutto in una volta continuando a mescolare finchè inizia a bollire. Salate, diminuite l’intensità della fiamma e cuocete per almeno venti minuti, coperto, mescolando di tanto in tanto: la besciamella non deve assolutamente “sapere” di farina. Togliete dal fuoco, regolate se occorre di sale e, volendo, insaporite con un pizzico di noce moscata oppure di pepe. Se la besciamella fosse troppo soda aggiungete un po’ di latte; se troppo liquida, ponete sul fuoco aggiungendo una noce di burro infarinata.

Incorporate alla besciamella le zucchine, le uova leggermente sbattute, due cucchiai di formaggio grattugiato ed amalgamate. Imburrate quattro stampini e suddividetevi il composto. Cuocete a bagnomaria in forno preriscaldato a 180° C per 30-35 minuti. Sformate gli stampini.

Variante: dopo la lattuga si può aggiungere ½ bicchiere di vino bianco secco e farlo sfumare prima di coprire il tegame.

Fonte: Il Cucchiaio d’Argento di Clelia D’Onofrio – Editoriale Domus, 1997
Fotografie a cura di Sara Sguerri – Pixelicious

2 Comments

  • Sformato di spinaci in (quasi) cinque minuti – Le Coin Gourmand

    26 aprile 2017 at 9:01

    […] scelto uno dei classici di casa nostra per partecipare alla giornata che il Calendario del Cibo Italiano dedica agli sformati di […]

  • Sformatini colorati di verdure con formaggio al forno

    26 aprile 2017 at 13:03

    […] Li propongo in occasione della giornata a loro dedicata sul Calendario del Cibo Italiano. […]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post