Blog post

Fakhfuhcosa???? Fakhfakhina.

Ma fate attenzione a come lo pronunciate, perché gli egiziani possono essere un po’…suscettibili!
È una bevanda, una macedonia o una coppa gelato?
È tutto questo e anche di più, un piccolo pezzo di paradiso in un bicchiere, sicuramente.
In Medio Oriente, è anche chiamata dagli Arabi la madre di tutte le macedonie.
Fate finta per un attimo di essere al Cairo. Fa veramente caldo e il sole brilla senza pietà. Siete appena caduti nella tentazione di mangiare una fragrante, calda e piccante porzione di falafel e avete bisogno urgente di qualcosa per mandarla giù. La tradizione vi farebbe chiedere un Qahwa (il tradizionale caffè), mentre tutti i vostri sensi bramano in realtà una rinfrescante, fredda, magnifica Fakhfakhina.
Nessuno sa cosa significa questo nome. Alcuni dicono che vuol dire « creme de la creme » o il meglio del meglio e tutti lo pronunciano diversamente e probabilmente male.

La Fakhfakhina è in sostanza una macedonia di origine Egiziana consumata in tutto il Medio Oriente come cibo da strada, come rapido sollievo per rinfrescarsi sotto il sole ardente. Per noi è un refrigerante confortante, qui e ovunque nel mondo se ne abbia bisogno.
Mentre in altri posti del mondo la macedonia è comunemente un dessert o parte di una colazione, nel mondo Arabo, particolarmente in Egitto, è consumata avidamente per strada. Si mescolano cocktails di succhi di frutta e frutta fresca e si ricoprono con una pallina di gelato, per fare una preparazione spettacolare che è bella quanto buona. Inoltre, la miglior parte è che cambia a seconda delle stagioni, in modo che puoi averne sempre una diversa.

Le umili bancarelle per strada sono impressionantemente belle, con i loro colori vari mischiati. Normalmente si può scegliere tra una gran varietà di frutta fresca e succhi e aggiungerci la vostra guarnizione preferita come noci, arachidi, datteri o miele.

Come la cosa può cambiare da un giorno all’altro, dipendendo dalla stagione o a dalla disponibilità, non esiste una vera ricetta. L’unica regola importante per la Fakhfakhina è: Se si inverte l’ordine dei fattori, il prodotto SÌ cambia.

È fatta dal basso verso l’alto:
Il vostro cocktail di succhi di frutta preferito: almeno due, i più diffusi sono arancia, mango, fragola, melograno e banana. I succhi tendono ad essere più densi di quelli commerciali.
Frutta: Qualsiasi frutto di stagione come mango, fragole, ciliegie, mele e molto di più.
Gelato: Di solito di tipo occidentale e quasi sempre alla vaniglia.
Guarnizione: Ancora frutta e/o arachidi, noci, datteri, menta, petali di rose.

Per ultimo, una piccola curiosità.
Mi hanno detto che dovuto alla sua grande popolarità, si può persino trovare il tabacco al gusto di Fakhfakhina per la hookah. Se si passeggia per il Cairo, noterete molti Arabi che fumano scisha; con molta probabilità qualcuno di loro starà fumando questo gusto fruttato. Visto che non sono tipo da fumo, preferisco alla lunga un fresco sorso della vera versione da bere e mangiare. Anche più del Qahwa.

English Version

Fakhfuhwhat ??? Fakhfakhina.

Just be careful how you pronounce it because Egyptians can be quite… susceptible!
It’s a drink, a fruit salad or an ice cream sundae?
It’s all these and more, a little piece of heaven in a glass, indeed.

In Middle East, is also commonly referred by Arabian people as the mother of all fruit salad.

Pretend for a moment to be in Cairo. It’s really hot and the sun shines mercilessly. You just didn’t resist to have a fragrant, hot, spicy portion of falafel and you urgently need something to wash it down. Tradition would make you ask for a Qahwa (the traditional coffee) while all your senses are actually craving for a cool, fresh, glorious Fakhfakhina.
Nobody knows what the name means. Some says Fakhfakhina means « creme de la creme » or best of the best and everyone say it differently and possibly wrong.

Fakhfakhina is basically a fruit salad, of Egyptian origin, consumed in all the Middle East as a street food as a quick relief to cool off under the fiery sun. For us, is a comforting coolant, here and wherever in the world we can need it.

Whereas in other places in the world fruit salad is commonly a dessert or part of the breakfast, in the Arab world, particularly in Egypt its is eaten greedily in the streets. They toss fresh fruit juices cocktails, fresh fruits and they top it with a scoop of ice cream, to make a spectacular brew that looks as good as it tastes. Additionally, the best thing is that it changes with the seasons, so you will always get it different.

The humble stalls on the streets are amazingly beautiful with their stunning mixed colors. You can normally choose from a huge variety of fresh fruits and juices and add your favorite toppings as nuts, peanuts, dates or honey.

As the thing can change every day, depending on season or availability, there is not a real recipe. The only important rule for Fakhfakhina is: If you invert the order of the factors, the result DOES change.

It is made from down to the top:
Your favorite juice cocktail: two at least, most commonly orange, mango, strawberry, pomegranate and banana. Juices use to be thicker than the commercial ones.
Fruits: whatever is in season as mango, strawberries, cherries, apples and much more.
Ice cream: It’s usually western style and mostly vanilla flavored.
Topping: More fruits and/or peanuts, nuts, dates, mint, rose petals.

Finally, just a little fun fact.
I’ve been told that due of its huge popularity, you can even find Fakhfakhina flavored tobacco for the hookah. If you take a walk in Cairo streets and you see the Arab guys smoking shisha, chance are some of them are smoking that fruity flavor. Since I’m not one to smoke, I greatly prefer a cool sip of the real version to eat and drink. Even More than Qahwa.

Testi a cura di Yanai Ben Gal
Traduzione e fotografie a cura di Eleonora Colagrosso

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post