Blog post


1. CAMPARI SODA E GIN – Il seminarista | La novizia
Sei ancora alle prime armi, ma ti stai avvicinando piano piano al mondo dei cocktail “da grandi”. Hai aggiunto il gin: un piccolo passo per l’uomo, un grande passo verso l’alcolismo!

2. SPRITZ – L’ómo | La dòna

Quello che è certo è che in te deve esserci del sangue veneto… anche se forse è allungato con un po’ di prosecco. Qualsiasi sia la domanda, la tua risposta è sempre “Spritz”. Il vero dubbio che ti logora dentro è: Aperol o Campari? Perenne indeciso in te convivono due personalità che a seconda della situazione prendono il sopravvento. Una sorta di Dr Jekyll e Mr Hide che litigano tra di loro. Consigliato un buon professionista.

3. MARTINI DRY
Lui: Il James Bond de noantri
Ordinare un Martini Dry “agitato, non mescolato” ti fa sentire un po’ come James Bond? Ecco, sappi che lui ordinava un Martini Vodka, e forse le differenze non si fermano lì… A bere il Martini Dry era Eric Forrester ma tonnellate di olive ancora non hanno sortito alcun effetto.
Lei: L’esteta
Ok la sostanza, ma anche l’occhio vuole la sua parte. E quanto fa figo stringere fra le mani quel bicchiere triangolare, pieno di liquido trasparente e con una bella oliva dentro? Naturalmente il tubino nero e un gioiello che luccica sono d’obbligo.

4. NEGRONI – Il nobiluomo | La nobildonna
Sarà che il Negroni prende il nome dall’omonimo Conte, ma sceglierlo fra le miriadi di cocktail all’ora dell’aperitivo ti fa sentire così altolocato (oltre che alticcio).

5. NEGRONI SBAGLIATO – Il bad boy | La bad girl

Sei uno di quelli che sa perfettamente qual è la cosa sbagliata, e la fa ugualmente. Ti piace essere diverso dagli altri e ti porti al centro dell’attenzione, peccato che se metti il prosecco al posto del gin sei strano sì ma una mammoletta.

6. AMERICANO – Lo zio d’America | La maccheronica

“Tu vuo’ fa’ ll’americano, mericano, mericano.. Ma si’ nato in Italy” proprio come l’Americano. Fai grandi sogni americani, ma poi ti svegli nella provincia italiana… meglio berci su!

7. BELLINI – Il tipo/la tipa da spiaggia
Proprio come le pesche, ti manifesti solo d’estate: il tuo habitat naturale è la spiaggia e, manco a dirlo, il baretto dello stabilimento balneare. Sei fortunato, è appena arrivata la tua stagione, vai a godertela!

8. ROSSINI
Lui: Il Dongiovanni
Non hai lo champagne da abbinare alle fragole, l’accoppiata afrodisiaca per eccellenza. Ma con un Rossini in mano, nessuna donna oserà lamentarsi.
Lei: L’afrodisiaca
Sarà, ma a te l’abbinamento champagne/fragole non ha mai convinto come afrodisiaco. Meglio un bel prosecco, la purea di fragole.. e l’uomo giusto!

9. MIMOSA
Lui: Il femminista
Quando ti hanno detto che alla festa delle donne si regala la mimosa non intendevano proprio questo, ma apprezziamo lo sforzo (e il cocktail)
Lei: La femminista vera
Basta agli uomini che regalano le mimose alla festa della donna! Meglio quello che, quando torni a casa la sera, ti fa trovare la cena pronta, e un Mimosa bello fresco!

10. CAMPARI ORANGE (EI FU GARIBALDI) – L’Italiano vero | La patriota
Amavi questo cocktail solo perché portava il nome dell’italico condottiero e sei offeso che ora si chiami “Campari orange”? Sei un vero Italiano, degno di portare il tricolore sul petto, e un bicchiere nella mano sinistra (perché, quella destra, si sa, va sul cuore).

11. MI/TO – Il vintage | La old fashioned lady
Più “vecchia scuola” dell’Americano, da cui differisce di pochissimo. L’Americano lo ha soppiantato, ma ora il ritorno del vintage lo vede tornare alla ribalta. Anche tu sei un Mi/To, una grande gloria che aspetta solo il tempo giusto per tornare di moda!

12. ANALCOLICO – L’incorreggibile
Il cocktail analcolico all’ora dell’aperitivo può essere perdonato solo a due categorie di persone: gli astemi e le donne incinte. Se non rientri in queste due categorie sei imperdonabile. Per la serie “il ragazzo è intelligente, ma non si applica”.

E voi, a quale profilo appartenete? Scrivetecelo nei commenti a questo psicotest targato Calendario del Cibo Italiano.

Grafica a cura di Acqua e Menta
Testi a cura di Giulia Robert e Annarita Rossi

4 Comments

  • Annarita Rossi

    4 luglio 2017 at 21:25

    e io che bevo il mojito?

  • Katia Zanghì

    4 luglio 2017 at 22:11

    Oggi, Bellini. Domani… si vedrà.Bellissima infografica. Bella bella.

  • Silvia

    5 luglio 2017 at 6:42

    Intelligente, ma non si applica… sarà meglio che mia madre non lo venga a sapere, visto che con questa frase riferita a me ci lotta da più di 30 anni.

  • lara

    5 luglio 2017 at 11:48

    Esteta sul serio? Io? mmmhhhhhhhh….

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post