Blog post

Aglio

Nome scientifico: Allium sativum

Provenienza: Asia Centrale

Stagionalità: tutto l’anno

Valori Nutrizionali
Ottima fonte di vitamina C, Vitamina B6 e Manganese. È anche una buona fonte di calcio, fosforo e selenio.

Proprietà medicinali
L’aglio è usato in tutto il mondo con propositi medicinali e terapeutici per tantissime patologie. Capsule e compresse d’aglio sono vendute da anni come miracolose e cura-tutto. Malgrado certe siano del tutto false, alcune proprietà dell’aglio hanno una reale base scientifica.

– Soggetti che mangiano aglio crudo almeno due volte alla settimana, avrebbero il 44% di rischio in meno di sviluppare il cancro ai polmoni, secondo uno studio cinese. L’aglio servirebbe, infatti, come agente chimo-preventivo per il cancro ai polmoni.
– Alcuni componenti organico-sulfurici contenuti nell’aglio sono stati identificati efficaci nella descrizione delle cellule dei gliobastomi, un tipo di cancro cerebrale ad alta mortalità. Uno studio dell’Università di Medicina della Carolina del Sud ha identificato tre componenti organo-sulfurici, DAS, DADS e DATS, e dimostrato la loro efficacia nello sradicare tumori cerebrali, essendo il DATS il più effettivo.
– Il solfuro di diallile, un composto naturale dell’aglio, è dimostrato essere 100 volte più effettivo rispetto a due tipi di antibiotici popolari nella lotta contro il battere Campylobacter, uno dei più comuni responsabili di infezioni intestinali.
Il disolfuro di diallille, invece, potrebbe limitare i danni epatici indotti dall’alcool.
– L’aglio potrebbe anche essere legato a effetti benefici antiossidanti sui livelli di colesterolo e sulla regolazione della pressione arteriale.
Per ultimo, un uso profilattico di aglio potrebbe abbassare considerevolmente la frequenza dei raffreddori negli adulti.

Usi in cucina
Come aggiunta aromatica in tantissime preparazioni. L’aglio si può mangiare anche crudo, al forno, alla griglia, arrostito o in purea.

Accostamenti di gusto: zenzero, funghi, carni in generale, pesce e frutti di mare, patate, pomodoro, olive, zucchine, basilico, spinaci, yogurt, melanzana, erba cipollina.

Utilizzo degli scarti
Foglie e fiori d’aglio sono commestibili.

Aneddoti e curiosità

  • L’aglio è una delle coltivazioni più antiche. Gli Egizi lo propinavano agli schiavi costruttori delle piramidi con la convinzione che desse loro forza e ne allungasse la vita.
  • Il sapore pungente dell’aglio è dovuto ad una reazione chimica che s’innesta quando le sue cellule vengono rotte. È per questo motivo che generalmente l’aglio viene schiacciato prima dell’uso e il suo sapore è più intenso quando si trita.
  • La media di consumo di aglio nel mondo è di circa 302 spicchi per persona all’anno.

Scheda a cura di Michael Meyers
Fotografia di copertina a cura di Fausta Lavagna
Credits fotografici Monica de Martini per l’aglio bianco, Mai Esteve per la foto iniziale dell’aglio, e Cinzia Martellini Cortella per le trecce di aglio e l’aglio rosso di Nubia.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post