Blog post

Nessun italiano sarà stato maltrattato, ma la loro parmigiana di melanzane sì. Soprattutto se di Parmigiana Chicken si parla…

Lei era Rosa di Antonio e Carmela, a loro volta di Salvatore e Maria e Francesco e Sara rispettivamente.
Rosa era nata nella Terra Selvaggia Aldilà del Mare e così anche Antonio e Carmela. A volte, quando si riunivano nelle feste comandate come quella del Gran Tacchino Farcito, sentivano un po’ stupiti, un po’ meravigliati i racconti dei nonni sulla Terra di Sole e Bontà. Parlavano dei pranzi della domenica con la carne e dei loro orti fonte di tanto gusto e di sostentamento per la famiglia, ma le famiglie crescevano, i figli diventavano grandi e volevano formare le proprie famiglie. E la terra non bastò più.

Antonio e Carmela erano il frutto di quelle nuove famiglie formate nella Terra di Sole e Bontà e partite alla volta della lontana Terra Selvaggia Aldilà del Mare, per loro erano sorprendenti le storie dei genitori anche se le avevano sentite sin da piccoli, figuratevi quant’era strano per Rosa – cresciuta nell’abbondanza della Terra Selvaggia Aldilà del Mare – sentir parlare di festa solo perché si mangiava carne quando lei e i suoi genitori la mangiavano a colazione, pranzo e cena!

Certo che nonna Maria e nonna Sara ancora camminavano a passo svelto e badavano alle galline che avevano ognuna nel cortile sul retro… e poi c’erano nonno Salvatore e nonno Francesco, così fieri dei loro orti! Nonno Salvatore produceva così tanto da vendere qualcosa ai vicini Selvaggi da generazioni, in realtà compravano davvero poco tenendo conto di quanti erano in famiglia… boh, sarà che quelli nati nella Terra Selvaggia Aldilà del Mare come la nipotina Rosa non amano le verdure perché mangiano sempre carne! E chissà se non è per quello che sono sempre seduti sul divano e non hanno affatto un vitino come quello di Sophia?

Rosa, a forza di sentire racconti su tavole senza carne, cominciò a pensare ad un piano per sorprendere i nonni preparando uno dei loro piatti preferiti usando la carne, voleva fare la parmigiana di melanzane usando uno dei polli di nonna Sara e i deliziosi pomodori di nonno Salvatore. Perché i cari nonni, anche se ora avrebbero potuto strafogarsi di ogni ben di Dio, continuavano a preferire piatti semplici a base di pasta e verdure! Rosa non riusciva a capacitarsene…

Arrivò il giorno della festa della Scoperta della Terra Selvaggia, che solitamente discorrevano a casa di Antonio e Carmela, e Rosa mise in moto il suo piano: impanò dei bei petti di pollo per poi friggerli, ricoprirli di sugo di pomodoro e formaggio e infilare in forno e decise di chiamare la sua magnifica idea Parmigiana Chicken.

Quando i nonni provarono il piatto della nipotina fecero finta di niente, di essere stati fregati con il Parmigiana Chicken mangiandolo come se fossero le magnifiche melanzane alla Parmigiana e quando Rosa li disse che in realtà avevano mangiato carne e sorrisero e finsero di sorprendersi congratulandosi con la ragazza.
Poi andarono a casa e parlarono strada facendo mentre cercavano di far andare giù quel piatto pesante, che più pesante non avevano mai mangiato in vita loro.
Arrivati modificarono i rispettivi testamenti lasciando fuori Rosa, che da lì in poi fu per tutti la Signora del Parmigiana Chicken.

Testi a cura di Silvia de Lucas Rivera
Fotografia delle galline a cura di Fausta Lavagna
Fotografia di copertina di Wikicommons

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post