Blog post

Il maiale nei secoli si è adattato a tutte le cucine, a tutte le economie, a tutte le innovazioni della modernità: oggi la sua carne è rosea, il suo grasso è tenero, la sua concia più delicata, grazie ad un progresso intelligente che ha apportato sensibili miglioramenti all’allevamento di questo animale. Dai salumi alle salsicce, alla porchetta, alle puntine la carne di maiale è molto versatile e si trasforma dando vita a piatti pieni di gusto.

il maiale
FILETTO DI MAIALE IN CROSTA DI NOCI PECAN CON MELE
di Manuela Valentini

Per 4 porzioni

90 g di noci pecan
2 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai di zucchero di canna chiaro
1 cucchiaio di salvia fresca tritata
1/2 cucchiaino di sale
1/4 cucchiaino di aglio in polvere
1/4 cucchiaino di pepe nero macinato
1 uovo grande
1 cucchiaio di senape creola
1 filetto di maiale di circa 450-500 g
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
2 mele senza torsolo e ciascuna tagliata in 8 spicchi
1 cipolla rossa piccola tagliata a spicchi da 1 cm circa
foglie di salvia fresca

Preriscaldate il forno a 200 °C
Ungete una teglia da forno con un po’ d’olio.
In un piatto fondo, mescolate le noci pecan finemente tritate, il pangrattato, lo zucchero di canna, la salvia tritata, il sale, l’aglio in polvere e il pepe.
In un altro piatto basso, sbattete insieme l’uovo e la senape e immergetevi il filetto di maiale coprendolo tutto, poi fate gocciolare via l’eccesso. Mettete il filetto nel mix tritato con le noci pecan e copritelo completamente, poi trasferitelo al centro della teglia da forno preparata.
In una padella, riscaldate a fuoco medio l’olio, aggiungete gli spicchi di mela e la cipolla ruotandoli per ricoprirli d’olio e cuocete per 2 minuti.
Quindi, nella teglia da forno, disponete le mele e la cipolla ai lati del filetto.
Infornate e cuocete per circa 20-25 minuti, fino a quando, misurando con un termometro a sonda nella porzione più spessa del filetto, la temperatura avrà raggiunto i 62 °C.
Lasciate riposare la carne per 10 minuti; poi tagliatela a fettine da circa 1,3 cm.
Servite con le mele e la cipolla. Guarnite a piacere con foglie di salvia.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post