Blog post
Senza categoria

Lo strudel ci conquista con la sua pasta sottilissima che racchiude un ricco ripieno dai sapori e profumi inebrianti. Oltre allo strudel dolce, di cui abbiamo potuto apprezzarne le tradizionali ricette, oggi la cucina si è arricchita di tante preparazioni salate come la prima ricetta di strudel documentata in Austria, che risale al 1696

dello strudel
STRUDEL DI MELE, AMARETTI, CACAO E UVETTA AL RUM
di Milena Zuppiroli

155 g di farina 00
100 ml di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale

650 g di mele Golden Delicious
2 cucchiai abbondanti di zucchero di canna fine
1 cucchiaio scarso di zucchero muscovado
3 cucchiai di rum (oppure succo di mezzo limone)
50 gr di uva passa
50 g di biscotti secchi tipo frollini
3-4 amaretti
1 pizzico di cannella
1 cucchiaio abbondante di cacao amaro in polvere
1 goccio di succo di limone
20 g di burro fuso per spennellare la sfoglia
zucchero a velo a piacere per la superficie

Preparate l’impasto
In una ciotola setacciate la farina, fate un buco al centro e versatevi olio e pizzico di sale. Aggiungete lentamente l’acqua calda (ma non bollente). Quando la farina avrà assorbito tutta l’acqua, trasferite l’impasto su una spianatoia infarinata e lavorarlo fino a quando non sarà morbido. Una volta pronto trasferite l’impasto in una ciotola coperta da una pellicola e lasciatelo riposare per circa 30 minuti.
Preriscaldate il forno a 180°C modalità statica.

Preparate il ripieno
Lavate e sbucciate le mele, poi tagliatele a fette sottilissime. Trasferitele in una ciotola con l’uvetta, il rum, lo zucchero di canna, la cannella, lo zucchero muscovado e una spruzzata di succo di limone. Mescolate bene il tutto con un cucchiaio di legno. A parte, in una ciotola, pestate i biscotti, aggiungete gli amaretti sbriciolati e il cacao in polvere.

Sul tavolo da lavoro stendete una tovaglia pulita, spolverate di farina e appoggiate sopra l’impasto, sistemandolo al centro. Iniziate ad appiattirlo con le mani poi procedete spianandolo con un mattarello cercando di conferirgli una forma regolare.
Quando la sfoglia comincerà ad essere abbastanza sottile sollevatela dal tavolo aiutandovi con le mani e, tenendola con le nocche nella parte sottostante, cominciate a tirarla delicatamente verso l’esterno facendola girare ogni tanto e facendo attenzione che non si rompa. La sfoglia deve diventare sottilissima, in pratica un velo se i bordi rimangono spessi appiattiteli con le mani.

A questo punto spolverate la superficie della pasta con parte del composto di cacao-biscotti-amaretti sbriciolati lasciando liberi i bordi di circa 2 cm. Ricoprite con il composto di mele e spolverate nuovamente con i biscotti rimanenti. Servendovi della tovaglia cominciate a sollevare la sfoglia per arrotolarla su se stessa sul ripieno, partendo dal lato più vicino a noi. Procedete un poco alla volta fino a compiere un paio di giri. Ripiegate quindi anche i due lembi esterni e continuate ad arrotolare fino alla fine.

Trasferite lo strudel in una teglia precedentemente imburrata, spennellate la superficie con il burro fuso e trasferite in forno. Cuocete per una trentina di minuti controllando che la superficie dello strudel non diventi scura.
Una volta pronto sfornate e fate raffreddare. Spolverate di zucchero a velo vanigliato e servire a fette.

 

Previous Post Next Post