Blog post

Se volete ordinare un piatto di Insalata Russa, a Mosca, ricordatevi di chiamarla Olivier, dal nome del cuoco moscovita di origine francese che é considerato uno degli inventori della ricetta, oppure “insalata polacca”. In Germania, insalata “italiana”. In Spagna, “insalata imperiale o insalata castigliana”. E per fortuna che l’elenco dei Paesi in cui questo piatto é diffuso finisce qui, perché noi ci siamo già persi, in questa ridda di patronimici che ne rivelano l’oscurità delle origini: le leggende si sprecano ma hanno tutte in comune l’ambiente delle corti o comunque dello sfarzo e dell’eleganza, la stessa che si accompagna ad una macedonia di verdure che ha sempre goduto di presentazioni trionfali. A cambiare nel corso degli anni sono stati invece gli ingredienti che, dalle operazioni svuota frigo ricoperte di strati di maionese gelatinata degli anni Settanta, si sono oggi alleggeriti in versioni più semplici e sofisticate. Ma la presentazione, é sempre quella: sontuosa, elegante, ricca.

Insalata Russa

Ingredienti
Per 6-8 persone

400 g di maionese
300 g di patate
300 g di piselli sgranati freschi o surgelati
200 g di fagiolini
2 carote
1-2 cucchiai di aceto di vino o aceto di dragoncello
4-5 cetriolini
1 cucchiaio di capperi
olio per condire
sale

Per decorare
2 uova sode
3-4 acciughe spinate
1 cucchiaio di capperi
senape inglese (facoltativo)

L’insalata russa può esser fatta, a seconda dei casi e della stagione, più o meno ricca; alle dosi date come base, si possono aggiungere a proprio gusto carciofi, insalata, ecc.
Lessate le patate con tutta la buccia, una volta cotte sbucciatele e lasciatele freddare; pulite e poi lessate separatamente anche tutte le altre verdure e lasciate freddare.
Quando tutte le verdure saranno pronte, tagliatele a dadini, mettetele in una terrina, conditele con olio, sale ed aceto (se volete quello al dragoncello), unite i cetriolini tagliati a pezzetti ed i capperi, aggiungete qualche cucchiaio della salsa maionese preparata e, volendo, anche un po’ di senape inglese. Accomodate l’insalata russa a cupola in un piatto e ricopritela con la restante maionese e decorate a vostro gusto.

Bibliografia Boni, A. Il Talismano della Felicità (ed. 2008)

Fotografie a cura di Sara Sguerri – Pixelicious

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post