Blog post

L`uso delle erbe aromatiche e sontanee in cucina ha una storia lunga e antica. All’inizio la selezione avveniva solo assaggiandola e usandola per insaporire i piatti permettendo anche un uso limitato del sale  che all’epoca era molto costoso. Le erbe aromatiche iniziarono così ad avere una propria tradizione in cucina, ricordiamo anche la bellissima masterclass sulle erbe spontanee.

Moltissime le erbe spontanne che possiamo utilizzare in cucina, ma è giusto sottolineare che bisogna essere certi della  erbe che bogliamo cucinare.

CREMA DI CECI, CATALOGNA ED ERBE SPONTANEE
di Leila Capuzzo

100 g di cimette di catalogna, quelle centrali meno amare
100 g di foglie di erbe spontanee miste con tarassaco, silene, piantaggine e trifoglio rosso
230 g di ceci in lattina scolati
1/2 limone il succo
2 cucchiai da tavola tahini (pasta di sesamo)
1 spicchio piccolo d’aglio
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe

100 g di feta
un cucchiaio di miele di acacia
un pizzico di peperoncino

semi misti per servire

Pulite bene le foglie delle erbe spontanee e la catalogna, lessatele in abbondante acqua e lasciatele a raffreddare ben strizzate. Sbollentate per qualche minuto l’aglio e privatelo del germoglio. Con il mixer frullate insieme le erbe, i ceci, la pasta di sesamo, l’aglio e il succo di limone con l’olio fino ad ottenere una crema non troppo liquida. La quantità di olio può variare, eventualmente è possibile fluidificare leggermente con poca acqua tiepida. Regolate di sale e pepe e conservate in frigo. Tagliate la feta a cubetti e conditela delicatamente con il miele e il pizzico di peperoncino. Servite la crema di ceci con la feta addolcita. Potete accompagnarla, per una nota croccante, da semi misti tostati come sesamo, sesamo nero, girasole.

TORTA DI ERBA MADRE
di Michela Gomiero

10 cucchiai di farina
8 cucchiai di zucchero
150 g di burro
3 uova
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
erba madre tritata ( o erba amara – Tanaceto)
latte

Mescolate il burro con lo zucchero, poi le uova e infine la farina e il lievito. Aggiungete dell’erba madre fresca e tritata, in quantità variabile secondo il vostro gusto. Dovrà essere evidente il colore verde, ma tutto dipende se amate sentire molto presente il gusto tendenzialmente amarognolo dell’erba o lo preferite più soft
Un pizzico di sale e, se serve, un po’ di latte per ammorbidire leggermente l’impasto. Versate in uno stampo da torta, imburrato e infarinato e cuocete a 180° per 40/45 min. Ottima gustata tiepida.

1 Comments

  • Fagottini patate e sulla

    27 maggio 2018 at 13:04

    […] sul Calendario del Cibo Italiano è la giornata delle erbe aromatiche e spontanee ed io ne approfitto per suggerirvi questa […]

Comments are closed.

Previous Post Next Post