Blog post

Anticamente il pane veniva preparato una volta alla settimana e gli ultimi pezzi di pane, ormai troppo raffermi, avevano la necessità d’essere ammorbiditi da qui la nascita della torta di pane. Un torta solo all’apparenza povera, veniva preparate per le giornate di festa con preparazioni tramandatedi madre in figlia. Della torta di pane non esiste una ricetta codificata ma tante versioni simili e che originariamente variavano anche secondo la disponibilità degli ingredienti da aggiungere.

TORTA DI PANE AL CACAO E AMARENE
di Chiara Picoco

Dosi per 10 persone

350 g di pane raffermo
80 g di zucchero
30 g di nocciole
2 cucchiai di cacao amaro
1 lt di latte
1 uovo
Amarene sciroppate

Mettete a bagno il pane nel latte, poi frullatelo per renderlo il più possibile omogeneo, aggiungete un uovo, il cacao, la granella di nocciole e lo zucchero.
Mettete il composto in una teglia da forno imburrata o in stampi monoporzione e cospargete con amarene.
Infornare per 50/60 minuti a 180°.
Guarnite con sciroppo di amarene o zucchero a velo, a piacere.


TORTA DI PANE MISTO E MELE ROSSE
di Milena Zuppiroli

260 g di pane secco misto (normale e ai cereali)
500 g di latte intero
250 g di panna liquida per dolci
160 g di zucchero di canna + 1 cucchiaio raso
3 mele rosse
1 uovo
1 cucchiaino di rum per dolci
scorza grattugiata di 1 limone
un pizzico di cannella

In una capiente ciotola spezzettate il pane secco grossolanamente e ricopritelo con il latte e la panna. Lasciatelo in ammollo per circa 1 ora e mezza poi con una forchetta mescolate bene il tutto rompendo eventuali pezzetti di pane rimasti. Preriscaldate il forno a 175 °C.
A parte sbattete l’uovo e lo zucchero con una forchetta, unitelo al composto di pane insieme alla cannella, alla buccia del limone grattugiata e al rum.
Lavate, pelate e private del torsolo le mele, tagliatene una a dadini abbastanza grandi e uniteli all’impasto. Versatelo in uno stampo a cerniera precedentemente imburrato e livellate bene. Tagliate a fette sottili le rimanenti mele e distribuitele a raggiera sulla torta spingendole leggermente all’interno dell’impasto. Spolverate la superficie del dolce con un cucchiaio raso di zucchero di canna. Infornate a 175 °C gradi per 45 minuti circa. A metà cottura coprite la tortiera con un foglio di carta stagnola per evitare che la superficie si scurisca troppo. Una volta pronta fate la prova stecchino che dovrà uscire asciutto dalla torta. Sfornate, fate raffreddare completamente prima di estrarre la torta dallo stampo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post