Blog post

Un parco, un Maestro ed un ex convento questi sono i tre ingredienti dell’Appuntamento che prende il via a giorni per il Calendario del cibo italiano.

Il parco è quello del Ticino, luogo in cui la natura bella ed incontaminata ospita numerose specie di fauna e di flora, dove si alternano realtà di produzione agricola e di allevamento, dove le bellezze architettoniche si inseriscono magistralmente nel variegato paesaggio.

Teatro e cornice dei nostri appuntamenti è l’ex Convento dell’Annunciata di Abbiategrasso, sede dell’Ambasciata del gusto. Dal 2015 l’Associazione Maestro Martino organizza nei bellissimi chiostri dell’Annunciata dei week end dedicati alla conoscenza di prodotti e produttori legati proprio al Parco del Ticino.

Ma chi era Maestro Martino?  Figura un po’ dimenticata dai più, ma molto nota ai professionisti del settore, Maestro Martino è stato il primo cuoco riconosciuto della storia, il primo ad aver scritto un libro dando ricette con tempi precisi, indicazioni su come trattare gli ingredienti e conservarli, ad inventare strumenti per cucinare e… soprattutto inventò la polpetta! Ispirandosi a lui, l’Associazione, presieduta da Carlo Cracco, porta avanti un progetto sfaccettato e complesso: da una parte la formazione di giovani cuochi, promessa della cucina italiana dei prossimi anni, dall’altra la valorizzazione della filiera agroalimentare lombarda attraverso la cucina d’autore proposta in degustazioni, incontri e lezioni. I giovani cuochi hanno l’opportunità di conoscere il Parco del Ticino con le sue eccellenze produttive e di fare esperienza diretta attraverso un ristorante didattico in cui il pubblico può sperimentare quanto di più buono ed interessante è offerto dal territorio e proposto dalla creatività e bravura di questi giovani. Accanto a questa attività più legata alla scuola, nei week end ed in particolare le domeniche, si colorano di lezioni di cucina, assaggi, incontri con gli chef amici dell’Ambasciata, di pic nic nei prati del chiostro…

Una realtà come questa non poteva non attirare l’attenzione del Calendario del cibo italiano; così nelle domeniche che vanno dal 10 settembre all’8 ottobre una nostra delegazione sarà presente in Ambasciata per raccontare cosa accade, incontrare produttori, imparare dagli chef, conoscere il territorio. Saranno cinque giornate in cui via via tratteremo argomenti diversi legati alle realtà produttive del Parco, dai pesci, ai frutti rossi, dal riso ai salumi, dai formaggi al miele. Chi è di zona, ha la curiosità ed il desiderio di passare una giornata in un luogo di rara bellezza, sospeso nel tempo e nello spazio, all’insegna di buon cibo ed ottima compagnia può trovare il programma dettagliato delle attività sul sito dell’Ambasciata del gusto; per tutti invece i nostri racconti si susseguiranno nel sito e li troverete raccolti sotto questo bellissimo banner

A domenica, allora!

 

Testo di Laura Bertolini

Credits:

Fotografie gentilmente concesse dall’Associazione Maestro Martino

Banner: Mai Esteve

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post