Blog post

Che le candide rape, bianche o striate violette senza distinzioni, fossero dai tempi di Plinio considerate il cibo delle classi povere non è difficile da credere ma che le stesse rape in questione fossero per secoli considerate un cibo afrodisiaco non è poi così scontato.

Viene naturale chiedersi  come mai le rape  adatte ai stomaci forti in quanto indigeste potevano rispondere al quesito assai delicato di prima? Mistero. Afrodisiache o meno, le rape  tanto diffuse al Nord quanto quasi sconosciute nel Meridione d’Italia (dove regnano sovrane le loro cugine, cime di rapa) erano fino all’altro giorno associate al cibo per animali, poveri e disperati. Non è che altrove fosse meglio.

Durante la Prima Guerra Mondiale la popolazione tedesca, a causa dell’importante perdita  del raccolto delle patate e l’ovvia scarsità della farina e del pane, era costretta a cibarsi quasi esclusivamente di rape, la condizione sicuramente poco gradita,  mentre la simile carenza del cibo durante la Seconda Guerra Mondiale aveva costretto Francois Latry, il capo cuoco al Savoy Hotel di Londra, a inventare la Woolton Pie, una torta di sole rape. Era un’operazione di  pura propaganda  ai tempi di guerra e  Lord Woolton, Ministro dell’Alimentazione, fece di tutto per promuovere la bontà della torta che portava il suo nome ma i sudditi della Corona non gradirono particolarmente e pare che un  non identificato consumatore un giorno avesse scritto che “un orribile piatto è apparso sulle tavole da pranzo”!

Povere rape…

I tempi cambiano invece e potendo scegliere vengono rivalorizzati anche i cibi che una volta erano snobbati facendoli diventare quasi la bandiera del cibo politically correct. Verrebbe da dire: se vuoi essere figo, mangia le rape…ecco qualche suggerimento!

Mai Esteve – …… gratinate al cocco e spezie

Silvia Zanetti – …. in un risotto col gorgonzola

Tamara Giorgetti – …. una vellutata con porri e patate

Sonia Conte – ……in una zuppa

 

Articolo di Marina Bogdanovic

1 Comments

  • Risotto con le rape e gorgonzola – Officina Golosa

    9 gennaio 2018 at 8:56

    […] ricetta che vi propongo oggi, per il vede come protagonista la rapa bianca in uno dei miei comfort food preferiti, il risotto. Dal leggero retrogusto amarotico e piccantino […]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post