Blog post

Non è un vero tonno, il tonno di coniglio è una tecnica di conservazione che risale all’esigenza di conservare la carne preziosa anche in mancanza di frigoriferi. Originaria del Monferrato oggi viene preparata anche altre i confini piemontesi.

tonno di coniglio
TONNO DI CONIGLIO AL LIMONE CON PATATE AL VERDE
di Leila Capuzzo

1 coniglio a pezzi
1 spicchio di aglio
2 limoni grandi (il succo e la scorza a fettine)
100 g di capperi sotto sale
1 dl di vino bianco
olio extravergine di oliva
1 mazzo di prezzemolo
50 g di ‘nduja
1 mazzetto di erba cipollina
4 grosse patate

Strofinate una casseruola con lo spicchio di aglio. Scaldate due cucchiai di olio di oliva e rosolate i pezzi di coniglio. Sfumate con il vino, irrorate con il succo dei limoni e coprite di acqua bollente. Regolate di sale e portate a cottura i pezzi di coniglio facendo restringere bene il sugo. Lasciateli intiepidire quindi spezzettatene la polpa e raccoglietela nella casseruola di cottura mescolando delicatamente in modo che il sugo ristretto condisca i pezzettini di coniglio.
Sbollentate le fettine di scorza di limone per qualche minuto per ammorbidirle, quindi tagliatele a filettini. Sciacquate bene i capperi. Tagliuzzate l’erba cipollina (quantità secondo il gusto personale). Disponente in un recipiente adatto dei pezzetti di coniglio, coprite con erba cipollina, scorza di limone, qualche cappero e qualche pepita di ‘nduja. Alternate gli strati, avendo cura di non lasciare troppi spazi vuoti, fino a riempire il contenitore scelto quindi coprite con olio extravergine di oliva lasciando che sopravanzi di un centimetro circa. Chiudete bene e mettete in frigorifero (meglio se la preparazione avviene uno-due giorni prima in modo da dare al coniglio la possibilità di aromatizzarsi bene).
Lessate le patate in abbondante acqua con poco sale e schiacciatele con una forchetta. Tritate il prezzemolo. Condite le patate tritate con il prezzemolo regolando di sale e pepe. Sul piatto di servizio create un fondo di patate condite, disponete sopra il tonno di coniglio scolato dal suo olio quindi irrorate con un cucchiaio di olio aromatizzato.

2 Comments

  • Manuela

    10 Giugno 2019 at 18:57

    Quanto si può conservare

    1. Redazione

      12 Giugno 2019 at 0:37

      Il tonno di coniglio è meglio prepararlo 48 ore prima di servirlo, poi si può conservare per un altro paio di giorni
      Grazie

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post