Blog post

Antico piatto di tradizione ligure del Cappon magro non ci sono origini certe, che sia di origine marinara o forse di terra come piatto di recupero di avanzi, dal pane secco al pesce del giorno prima, arricchito di verdure fresche. L’elaborazione del piatto fu quello della cucina povera, ispirata alla necessità e al riciclo, per poi arricchirsi nella sontuosa insalata. Non esiste una ricetta originale perchè il Cappon Magro arricchendosi doveva stupire lasciando più libertà nella scelta degli ingredienti, cosi come, per il verso opposto, accadeva quando questo piatto si preparava “con quello che c’era”. Dopo la versione in conchiglia monoporzione, ecco la capponada una versione modesta della ricca insalata “U’ cappun magru”

CAPPONADA

Ricetta da “Le ricette regionali italiane” – A.Gosetti della Salda

gallette di pane (da marinaio)
capperi sottaceto
olive verdi
acciughe sotto sale
mosciame – filetto di tonno essiccato al sole
olio d’oliva
aceto
sale

Lasciate ammorbidire le gallette in acqua acidulata con aceto, poi con le mani strizzatele bene e mettetele nell’insalatiera. Aggiungete un po’ di capperi, del mosciame in fettine sottili, alcune acciughe ben pulite, lavate, diliscate e tagliate a pezzetti, e polpa d’olive. Condite la capponada con buon olio e poco sale mescolando bene

 

Foto Cappon magro di Vittoria Traversa

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post