Blog post

La giornata del Panpepato per il Calendario del cibo italiano, quest’anno è iniziata qualche settimana fa a Siena, con un Blog Tour promosso dalla Cna (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola Impresa) di Siena, settore Food and Tourism, alla scoperta dei dolci tradizionali della città del Palio.
Il blog tour, tra le bellezze artistiche della città e le eccellenze delle sue botteghe artigiane, ci ha portato dentro i laboratori e abbiamo visto con i nostri occhi come nascono questi dolci, che hanno una tradizione antichissima, ma che ogni artigiano elabora a modo proprio, inserendo in ogni dolce la propria sapienza e maestria.

panpepato

I primi protagonisti della nostra esperienza, sono stati “Il forno di Ravacciano” situato nella “Antica Fabbrica del Panforte Parenti”, una delle più antiche e rinomate di Siena, gestita da oltre 50 anni dalla famiglia Brogi. Qui Giolisca e Fabio (due dei titolari) ci hanno spiegato e fatto degustare queste prelibatezze, raccontandoci i loro segreti e la loro storia.
Poi siamo andati alla pasticceria “Il Nocino”, dove è stato Riccardo Anselmi, a fare gli onori di casa. Anche qui abbiamo assaggiato il Panpepato, fatto con una diversa ricetta ed entrambi li abbiamo trovati eccezionali, anche se differenti in tutto, in particolare nella dolcezza e nella speziatura, proprio perché nell’artigianalità c’è spazio per la propria versione del prodotto tradizionale e nel panpepato il “polverino” (cioè l’insieme delle spezie che lo compongono e lo ricoprono) fa la differenza.
Naturalmente siamo tornati da Siena carichi di prodotti e da oggi iniziano 3 giornate di Flash Mob (le seguenti saranno l’11 dicembre con i ricciarelli ed il 20 con il Panforte) dedicate ai Dolci Senesi, ma in realtà non “rifaremo” il Panpepato o il Panforte, ma li utilizzeremo con ingrediente per nuovi piatti.
Per alcuni secoli il Panpepato, insieme a Ricciarelli e Panforte, è stato un dolce tipicamente natalizio. Oggi questi dolci a Siena si trovano tutto l’anno, perché rappresentano talmente tanto la città che le migliaia di turisti che la visitano, li chiedono in qualunque periodo. Così i nostri artigiani di danno da fare per esaudire le richieste e molti chef della zona, hanno cominciato ad usare questi particolari dolci come ingrediente per nuovi piatti, sie nei dessert che nei salati.
Ci siamo ispirati a questa tendenza per far sì, che ogni blogger con il proprio bagaglio di cultura ed esperienza culinaria, possa interpretare questi prodotti facendoli diventare “ingredienti” di altri piatti.

Tutte le ricette del Panpepato Team
salate
dolci
Manuela Valentini – Semifreddo al Pan pepato
Francesca Acquolina – Torta frangipane al Panpepato

1 Comments

  • Kika

    9 Dicembre 2019 at 12:24

    Che dire, ricette davvero ben pensate ed originali.
    Il prodotto buonissimo. Complimenti a tutti

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post