Blog post

La Cassata Siciliana è una poesia della pasticceria italiana:
ricotta, zucchero e frutta candita già così è buona da leccarsi le dita,
ma col pan di Spagna e la pasta reale in un solo boccone ti farà innamorare!

La cassata siciliana è senza dubbio uno dei dolci siciliani più conosciuti ed invidiati da tutto il mondo, una delizia tutta da gustare


CASSATA SICILIANA
di Elena Guadagnini

Per il Pan di spagna

125 g di tuorli
110 g di zucchero semolato
120 g di albumi
80 g di farina 00
30 g di fecola
buccia di limone grattugiata
1 baccello di vaniglia

In una planetaria inserite i tuorli e lo zucchero. Preparate un bagnomaria e portate il composto a circa 40 °C mescolando con una frusta. Montate, con l’aiuto dello sbattitore, aggiungendo la buccia di limone e la vaniglia, formando una spuma. A parte, montate anche gli albumi con qualche goccia di limone. Amalgamate quindi i due composti con l’aiuto di una spatola, mescolando dall’alto verso il basso, facendo attenzione a non smontare il tutto. Aggiungete quindi le farine setacciate un po’ alla volta mescolando delicatamente. Imburrate ed infarinate una teglia e infornate a forno già caldo a 180 °C per circa 35-40 minuti. Sformate e lasciate raffreddare su una gradella.

Per la pasta di mandorle

250 g di farina di mandorle
250 g di zucchero a velo
1 baccello di vaniglia
colore alimentare verde Acqua

In una planetaria con il gancio K inserite la farina di mandorle, la vaniglia e lo zucchero a velo amalgamando a bassa velocità. Aggiungete quindi il colorante verde sciolto in 5 cucchiai di acqua. Mescolate e fuori dalla planetaria, formate un panetto omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e riponete in frigorifero per 1 ora circa.

Per la farcia di ricotta

500 g di ricotta di pecora o misto pecora scolata dal siero
100 g di zucchero semolato
1 baccello di vaniglia
50 g di cioccolato fondente a scaglie
50 g di zuccata a dadini e frutta candita

In una terrina setacciate la ricotta e unitela allo zucchero, alla vaniglia, al cioccolato e alla zuccata a dadini mescolando delicatamente. Riponete in frigorifero fino all’utilizzo.

Per la glassa

1 albume
150 g di zucchero a velo
Succo di limone

In planetaria con la frusta montate l’albume con il succo di limone aggiungendo lo zucchero a velo appena diventa spumoso. Mescolate alla massima velocità fino a quando diventa spumoso e cremoso.

Per la bagna

Marsala Sciroppo di zucchero

Unite mezzo bicchierino di marsala ad altrettanto sciroppo di zucchero. Mescolate e utilizzate per bagnare il pan di spagna.

Montaggio della cassata siciliana
Scegliete lo stampo da utilizzare e rivestitelo con cura con la pellicola trasparente. Su una spianatoia, tagliate il pan di spagna a fette dello spessore di circa 1 cm e tenete da parte. Stendete la pasta di mandorle con un mattarello dello spessore di circa mezzo cm, aiutandovi con dei fogli di carta forno per non farlo attaccare alla spianatoia. Coppate la pasta di mandorle della grandezza del fondo dello stampo e fate altrettanto con i bordi. Foderate quindi lo stampo con la pasta di mandorle.
Fate altrettanto con i pezzi di pan di spagna sia sul fondo che sui bordi e bagnatelo con la bagna al marsala con l’aiuto di un pennello. Farcite con la crema di ricotta, livellate bene e chiudete la superficie dello stampo con altro pan di spagna inzuppato. Premete bene per far aderire ed unite gli ingredienti e riponete in frigorifero per qualche ora. Rovesciate il dolce su un piatto di portata e con delicatezza togliete la pellicola. Decorate con la glassa e altri pezzetti di frutta candita a piacere. Servite ben freddo

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post