Blog post

Per la frutta sciroppata e sotto spirito è meglio utilizzare di frutta ben soda, priva di ammaccature o abrasioni. Prima di preparare la frutta sciroppata vogliamo ricordare l’importanza delle norme igieniche da rispettare nella preparazione delle conserve. Quei vasetti di frutta sciroppata sono deliziosi se gustati al naturale, ma possono diventare dei ricchi ripieni, ed ecco una bellissima treccia ripiena di golose pesche sciroppate.

frutta sciroppata
TRECCIA FARCITA CON PESCHE E NOCCIOLE
di Francesca Geloso

Per l’impasto di 2 trecce

500 g di farina 0
2 uova grandi medie (circa 60-62 g  con il guscio)
100 g di zucchero
20 g di lievito di birra
125 ml di acqua tiepida
125 ml di olio extra vergine d’oliva
10 g di sale
1 tuorlo d’uovo per spennellare
semi di cardamomo nero

per il ripieno

6 pesche sciroppate
90 g granella di nocciole tostate
2/3 cucchiai di zucchero di canna

Setacciate la farina, poi sciogliete il lievito nell’acqua tiepida insieme a un cucchiaino di zucchero e fate riposare una decina di minuti fino a far formare una schiuma. Mischiate la farina, il sale e lo zucchero e versateci il lievito e incominciate ad impastate, versate poi l’olio e per ultimo le uova, uno ad uno, fino alla loro incorporazione. Lavorate fino a che l’impasto si stacchi perfettamente dalla ciotola, lasciandola pulita. Coprite l’impasto e fatelo lievitare fino al raddoppio.
Poi riprendete l’impasto dividetelo in due parti, sgonfiatele e dividete ciascuna di queste in tre. Stendete queste in strisce lunghe 30/35 cm e larghe 10 cm. Poi riempite le tre strisce con la granella di nocciole e le pesche sciroppate tagliate a dadini piccoli, poi aggiungete ancora granella di nocciole e poco zucchero di canna. Arrotolate ciascuna striscia in modo da chiuderla su se stessa ed formate la prima treccia. Fate lo stesso procedimento anche per la seconda treccia.
Disponete i pani su una teglia da forno rivestita di carta forno e fateli lievitare nuovamente per circa due ore, trascorso questo tempo spennellateli con il tuorlo di un uovo e un cucchiaio di acqua, spargete i semi di cardamomo nero sui pani. Preriscaldate il forno a 220 °C ed infornate le due trecce per 20 minuti.

1 Comments

  • loonadministratie uitbesteden

    23 Agosto 2019 at 23:49

    I’m impressed, I have to admit. Seldom do I come across
    a blog that’s both educative and interesting,
    and let me tell you, you’ve hit the nail on the head. The problem is something not enough men and women are speaking intelligently
    about. Now i’m very happy I found this during my hunt for something regarding this.

Comments are closed.

Previous Post Next Post