Blog post

Il brasato è caratterizzato da una lunga cottura sotto braci, brasi, da qui il nome, di pezzi di carne di seconda scelta, più duri, che per intenerirsi abbisognano di una cottura lunga. È solo attraverso una lunga e dolce cottura la carne diventerà morbidissima, i succi della carne si fonderanno donando al brasato un sapore unico.
Dal classico brasato al barolo, piatto di tradizione piemontese, molte sono le carni che si arricchiscono con questa cottura lenta e prolungata
Oggi facciamo un ipotetico viaggio in oriente

il brasato
PANCETTA DI MAIALE BRASATA ALL’ORIENTALE
di Giuliana Fabris

Ricetta tratta da olivemagazine.com

per 4 persone

1 kg pancia di maiale disossata
4 cucchiai di salsa di soia
60 ml di aceto di riso
100 ml di vino di riso o Sherry secco
2 cucchiai di miele
2 bacche di anice stellato
1 cucchiaino da tè di 5 spezie cinesi
poco olio di sesamo
sale e pepe

per accompagnare

riso pilaf
300 g di pack choy

Scaldate il forno a 160 °C.
In una ciotola mescolate la salsa di soia, il vino di riso o Sherry, l’aceto, il miele e le 5 spezie cinesi.
Mettete la pancia di maiale in una teglia dove possa stare comodamente. Versate sopra la carne la salsa preparata e aggiungete le bacche di anice stellato.
Coprite con della stagnola e mettete in forno. Fate cuocere per circa 2 ore, 2 ore e mezza, finché la carne sarà tenera. Ogni tanto controllate che il fondo non si asciughi troppo, tuttalpiù aggiungete poca acqua calda e bagnate la carne con qualche cucchiaiata del sugo.
Verso fine cottura eliminate la stagnola e lasciate colorire bene la parte della pelle in modo che diventi croccante.
Mentre la carne cuoce, preparate il riso pilaf e cuocete a vapore i pack choy lasciandoli ancora un po’ croccanti, conditeli con un leggero filo d’olio di sesamo.
Quando la carne è cotta, lasciatela riposare qualche minuto poi affettatela. Disponete un poco di riso pilaf in ogni piatto, bagnatelo con un poco del fondo di cottura e completate con le fette di carne e i pack choy cotti a vapore.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post