Blog post

Ogni pietanza abbisogna del suo accompagnamento, il giusto, ideale, contorno, cosa sarebbe il pollo senza patatine, la mozzarella senza pomodoro, la bistecca senza insalata, un quadro senza cornice, buono a metà.

Non un semplice complemento ma un completamento, una cornice saporita, spesso decisamente colorata, che accompagna, arricchisce, esalta la pietanza dal punto di vista nutrizionale, organolettico e sensoriale. Accostamenti studiati, frutto di secoli di esperienza, non tutto va su tutto.

Piacevoli note acidule possono mitigare, esaltandola, la componente grassa di  un piatto di pesce o di carne, speziati e croccanti ortaggi ben si prestano ad accompagnare pietanze delicate rafforzandone il sapore, mentre ad un ingrediente dal sapore deciso si potrà accostare contorno delicato, dolce, neutro che armonizzi il gusto complessivo del piatto.

Ci sono contorni e contorni.

Nella nostra tradizione gastronomica sono solitamente scelti a contorno verdure, ortaggi, ma anche legumi, utilizzati nelle diverse declinazioni di preparazione culinaria a cui si prestano, crudi, marinati, cotti, saltati, brasati, grigliati, fritti e al forno, e tanto altro ancora.

Varietà di ingredienti e molteplicità di tecniche di preparazione danno vita ad una varietà di pietanze, anche partendo dallo stesso ingrediente, che si prestano ad accompagnare in modo differente piatti diversi conseguendo un effetto organolettico complessivo completamente diverso.

Altro è ad esempio una semplice insalata di patate lesse che si presta a completare pietanze delicate e leggere, dalle patate fritte, chips o a taglio, che danno un carattere diverso, strong, al piatto che accompagnano, ed ancora differente lo stesso ingrediente al forno, croccante pastoso ed aromatico diventa la cornice ideale per carni, brasate, al forno, arrosto, unendo corposità a corposità.

Il Calendario ha scelto proprio le patate al forno per celebrare, attraverso un contorno che unisce trasversalmente l’Italia in un unico confortevole abbraccio degustativo, tutti i contorni.

Ed ecco la nostra selezione di patate al forno.

Patate al forno

ingredienti per 6 persone

  • 1 kg di patate novelle (in alternativa usare patate a pasta gialla)
  • olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla ( o  2 spicchi di aglio)
  • rosmarino
  • salvia
  • origano
  • sale e pepe

Lavare le patate novelle, asciugarle e tagliarle a metà o a grossi tocchi in base alla grandezza delle patate.

Portare ad ebollizione una capiente pentola di acqua, salare, versare le patate. Coprire. Cuocere per 5 minuti dalla ripresa del bollore.

Scolare le patate e trasferirle in una teglia protetta di carta da forno, condirle con abbondante olio extravergine di oliva, cipolla a tocchetti, sale, pepe, una spolverata di origano, qualche rametto di rosmarino e qualche foglia di salvia. Cuocere in forno ventilato già a temperatura a 180° per 20 – 30 minuti. Devono dorare.

Fabiola Palazzolo – Patate sabbiose alla paprika

Milena Zuppiroli – Al forno farcite con formaggio e mortadella

Mai Esteve – Chi non sogna le hasselback

Testo e foto di Anna Calabrese

 

3 Comments

  • Calendario del cibo italiano: patate al forno farcite con formaggio e mortadella – Scelgo un libro per bambini con la pancia piena!

    20 febbraio 2018 at 9:02

    […] di questo gustoso e semplicissimo piatto. Poi pensando a come cucinare le patate al forno per la Giornata nazionale a loro dedicata dal Calendario del cibo italiano, mi sono tornate alla memoria e ho pensato di farle. Mi madre le preparava sopratutto nel periodo […]

  • Katia Zanghì

    20 febbraio 2018 at 9:59

    Stupendo.

  • Mai Esteve

    20 febbraio 2018 at 17:00

    Che mondo sarebbe senza le patate?!!!

Comments are closed.

Previous Post Next Post