Blog post

Avrei voluto pascolare nei mandorli in fiore, mordere nelle mandorle tostate del tramonto.” (Simon de Beauvoir)
E alle mandorle, semi preziosi, dolci e amari, cantati anche dai poeti, è dedicato questo 13 Maggio.

Le mandorle sono uno dei cibi importanti e perfetti per la nostra alimentazione, sono anche un eccellente « taglia fame ». Il loro alto contenuto di fibre e proteine aumenta il senso della sazietà.
Uno dei maggiori produttori mondiali di mandorle sono gli Stati Uniti d’America. In Iran, le mandorle fresche e verdi, si intingono nel sale e si mangiano come uno snack. Queste sono solo alcune delle proprietà medicinali e curiosità sulla mandorla
Molti i dolci che si possono preparare con la mandorla, oggi vi proponiamo un tipico dolce veronese formato da un friabile e burroso guscio e un ripieno soffice e profumato di mandorle e amaretti


TORTA RUSSA
di Michela Gomiero

ricetta da “Dolci di Verona” di A. Piubello

170 g di farina
200 g di burro
200 g di zucchero
150 g di mandorle
100 g di amaretti
3 uova
1 limone
1/2 bustina di lievito
1 confezione di pasta sfoglia rotonda

Montate a crema le uova con lo zucchero, quindi unite poco per volta la farina setacciata con il lievito, il burro sciolto a bagnomaria, le mandorle tritate finemente, gli amaretti sbriciolati e la scorza grattugiata di un limone. Rivestite una tortiera prima con della carta forno, poi con la sfoglia, lasciandola cadere oltre il bordo. Versate il composto sulla sfoglia e ripiegate leggermente i bordi sulla superficie della torta. Cuocete a 180 °C per 40 minuti circa.


DOLCETTI DI MANDORLE
di Rossella Campa

Per circa 40 dolcetti

300 g di farina di mandorla
200 g di zucchero a velo
scorza di 2 limoni o arance grattugiate
2 albumi
zucchero a velo per la copertura

In una ciotola versate la farina e lo zucchero, grattugiate la scorza degli agrumi scelti, unite gli albumi ed impastate. Formate tante palline grandi come una noce, schiacciatele leggermente ai lati e rotolatele nello zucchero a velo. Disponetele sopra una teglia ricoperta di carta forno distanziandole tra loro. Fate riposare una mezz’ora in frigo, nel frattempo preriscaldate il forno a 170 °C.
Infornate per 15 minuti circa, devono diventare dorate.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post