Blog post

I ciceri e tria coi frizzuli sono il piatto tipico della cucina salentina, la cui caratteristica è la tria o pasta che viene cotta e poi mantecata con i ceci cotti con aglio, cipolla, aromi e olio extravergine, il tutto viene poi insaporito da una parte di pasta fritta i “frizzuli” in olio extravergine di oliva. La “Tria” è una pasta semplice che si prepara con semola di grano e acqua. Un piatto ricco di storia dai sapori semplici da riscoprire.

CICERI E TRIA COI FRIZZULI
di Manuela Valentini

dose per 2 persone

200 g di semola di grano
acqua tiepida
sale

300 g di ceci
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 foglia d’alloro
olio extravergine oliva
sale e pepe

Dovete preparare i ceci il giorno precedente lasciandoli in ammollo per 10 ore circa in acqua fredda, poi scolateli e cuoceteli con una foglia d’alloro per un paio d’ore fino a cottura, salateli solo a fine cottura.
Affettate una cipolla e fatela imbiondire in una padella con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio, poi aggiungere i ceci cotti e scolati, ricopriteli con del brodo e fate cuocere ancora 10-15 minuti, eliminate l’aglio e tenete da parte.

Per preparare la tria mescolate la semola con un pizzico di sale poi aggiungete l’acqua un po’ alla volta quel tanto che basta per ottenere un impasto liscio ed omogeneo che farete riposare per circa 30 minuti.
A riposo avvenuto prendete la pasta e stendetela in una sfoglia uniforme di 2-3 mm. Spolverizzatela con la semola e tagliatela in tagliatelle di circa 11 cm di lunghezze che lascerete asciugare per circa un ora.

Per preparare i frizzuli in una pentola fate riscaldare l’olio, a calore raggiunto friggete un terzo della pasta fino a doratura

Cuocete la tria in acqua bollente salata finché viene a galla, poi scolatela e mantecatela per qualche minuto con i ceci. Mettete i ciceri e tria nel piatto aggiungendo i frizzulli e un filo d’olio a crudo, servite

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post